ODONTOIATRIA FIDUCIA
IL TUO DENTISTA DI FAMIGLIA
ODONTOIATRIA FIDUCIA
IL TUO DENTISTA DI FAMIGLIA
ODONTOIATRIA FIDUCIA
IL TUO DENTISTA DI FAMIGLIA
Previous
Next
Odontoiatria Madonna della Fiducia | Home mobile

Come curare la gengivite: consigli utili

Se soffri di gengive gonfie, arrossamento e sanguinamento durante la pulizia quotidiana, probabilmente è in atto un’infiammazione: stiamo parlando della gengivite. La maggior parte delle volte questa malattia viene trascurata e non curata correttamente, portando ad un peggioramento della situazione. Per sapere cos’è la gengivite, come curarla e come prevenirla, continua a leggere il nostro articolo!

Cos’è la gengivite?
La gengivite è un’infiammazione parodontale batterica, che si manifesta con infiammazione delle gengive, irritazione, sanguinamento, arrossamento e fastidio quando si mangiano cibi caldi o freddi. Questo disturbo, a lungo andare, può provocare sollevamento delle gengive, sanguinamento e alito cattivo. La causa principale della gengivite è una scarsa igiene orale: spesso i responsabili sono la placca batterica ed il tartaro che non sono stati adeguatamente eliminati.

Quali sono i fattori di rischio?

I fattori che possono causare la gengivite sono:
• Scarsa igiene orale
• Fumo
• Diabete
• Infezioni del cavo orale
• Stress e indebolimento delle difese immunitarie
• Utilizzo di specifici farmaci - antidepressivi, cortisonici, antiepilettici - che possono aumentare il volume delle gengive

Diagnosi

Quando si notano i sintomi sopra citati, è bene sottoporsi ad una visita di controllo. Basterà osservare la cavità orale per valutare la situazione della gengivite ed intervenire, col fine di evitare il complicarsi del problema e l’evoluzione in parodontite.

Come curare la gengivite?

La gengivite si può trattare rimuovendo la causa, ossia eliminando la placca batterica che si è accumulata nel solco gengivale, attraverso una corretta igiene orale ed eseguendo una pulizia dei denti professionale. Nel caso di forte dolore è possibile utilizzare farmaci antinfiammatori, prescritti dopo una visita di controllo dal medico o dal dentista.

Come prevenire la gengivite?


Per prevenire la gengivite, la prima cosa da fare è eseguire una corretta e costante pulizia dei denti. Ogni giorno, è necessario utilizzare spazzolino e filo interdentale almeno dopo ogni pasto per almeno 2 minuti, ponendo particolare attenzione alla rimozione dei residui di cibo tra i denti.


Quando la gengivite si trasforma in parodontite...


La gengivite è un’infiammazione reversibile: non appena si supera la fase più acuta, avviene la guarigione completa. La parodontite, invece, è l’infiammazione dei tessuti che sostengono il dente e il danno che crea è più complesso - provocando, in casi estremi, la caduta dei denti. Quando la gengivite viene trascurata, i batteri danneggiano anche l’osso e, a questo punto, si parla di parodontite. La cura della parodontite si sviluppa in più fasi: si parte dalla pulizia profonda delle radici dei denti (con l’utilizzo di antisettici orali), si procede con la valutazione di altre cure odontoiatriche necessarie (se la malattia si è stabilizzata), per terminare con l’ultima fase di mantenimento.

In conclusione…

A questo punto hai capito bene cos’è la gengivite e cosa può provocare se non viene correttamente curata. Prenota subito una visita e segui il nostro profilo Facebook per rimanere sempre aggiornato sui nostri servizi!

Se vuoi saperne di più scrivici un messaggio nel campo qui sotto,
oppure chiamaci per fissare un appuntamento!